8 marzo| A Roma musei civici gratuiti per le donne

«I Musei civici saranno aperti, gratuitamente per le donne l’8 marzo.  Il network di Roma capitale è a disposizione della festa internazionale delle donne l’8 marzo».

È quanto ha dichiarato l’assessore alla Cultura del Campidoglio Dino Gasperini presentando oggi presso le Scuderie della Casa dei Teatri, accanto al Sindaco di Roma Gianni Alemanno, la ricca programmazione culturale per festeggiare l’8 marzo.

Grazie all’Acea il 7 e l’8 marzo saranno illuminati alcuni siti e monumenti che hanno immortalato figure storiche femminili. Da Giuditta Tavani Arquati a Anita Garibaldi, da Santa Caterina a Vittoria Colonna, da Madama Lucrezia a Colomba Antonietti, dalla Dea Roma a Grazia Deledda.

Alla Sala Santa Rita l’8 marzo si apre al pubblico l’installazione ‘Confluenza di ormè.

Al centro emerge una donna portatrice di un messaggio di vita che rivela non solo storie individuali ma l’universitalità del ciclo dell’esistenza.

La mostra fotografica ‘Mestiere donnà, che sarà inaugurata presso la Casa della Memoria e della Storia raccoglie immagini del dopoguerra nelle foto dell’archivio ‘Avanti!’ a cura di Eugenia Querci e Bianca La Rocca.

Un altro importante esposizione è in programma presso la Casa delle Letterature, ‘Delle donne e del lavorò, un percorso fotografico sul lavoro delle tabacchine nell’Italia post-unitaria.

La Cappella Orsini (via di Grotta Pinta) inaugura la mostra ‘Broken Mirror. Frammenti di se« collettiva di arte contemporanea dedicata alla donna tra modelli e stereotipi, patologie e chirurgia estetica.

Tra i lavori esposti quelli di Luigi Ontani, Massimo Attardi, Nora Nicoletti, Angelo Bucarelli, Lidia Bachis.



Se ti è piaciuto questo articolo, seguici regolarmente nel nostro network gratuito dove potrai incontrare migliaia di mamme. Iscriviti a WMI!

Tags: , , , , ,

Lascia un commento